Revolution Jazz Band al Dolomiti Jazz Festival

News

Ottimo Concerto della Band Romana

che ha accolto nel Foyer del Palacongressi di Cavalese gli spettatori del Primo Concerto Italiano di Ola Onabule , il travolgente  artista nigeriano , scarsamente conosciuto nel nostro paese sebbene calchi le scene mondiali da venti anni.

Essenziale il repertorio proposto all’attento pubblico dalla Revolution Jazz Band che ha eseguito Route 66,  Satin Doll, Green Dolphin street, Garota de Ipanema, All of me, Don’t get around much anymore,  C’est si bon, Blue bossa, Corcovado, tanto per citare alcuni brani.   Guarda i video del Concerto !

Al termine della loro esibizione gli artisti della jazz band romana hanno ottenuto anche la promessa degli organizzatori di un nuovo invito per la prossima edizione del Festival, tra gli applausi di consenso del pubblico che si accingeva ad accedere in Auditorium per assistere al Gran Concerto di Onabule.

Dopo il concerto tutti i musicisti si sono ritrovati nella taverna dell’Hotel Bellavista insieme a tutti gli invitati al party, appositamente organizzato,  intrattenendo nuovamente il pubblico con una fantastica jam session che ha culminato  con  il duetto Gianluca Buratti- Ola Onabule sulle note di Summertime.  Successivamente Gianluca Buratti (Capitan MIDI) si è seduto al pianoforte , con Anselmo Paolone alla chitarra, Angelo Strizzi alla batteria e James Ahwai al basso per accompagnare Ole Onabule in Easy (L. Richie) ed in una magistrale interpretazione di Georgia on my mind, per la gioia dei presenti che hanno beneficiato di uno spettacolo assolutamente emozionante.

Scopri maggiori infromazioni sulla Revolution jazz Band cliccando qui 

Leave a Reply